Scelte le 9 canzoni del Premio Amnesty Italia 2011

L’Associazione Voci per la Libertà e la Sezione Italiana di Amnesty International diffondono i titoli dei 9 brani candidati al Premio Amnesty Italia 2011: le 9 canzoni edite nel corso del 2010 che, secondo il parere delle due associazioni e dell’apposita giuria, hanno saputo trattare in maniera più efficace, attraverso i loro testi, tematiche e principi fondanti della Dichiarazione universale dei diritti umani, incoraggiando una riflessione sugli stessi e sulle loro violazioni.

Ecco i titoli:

“Così sia” – Africa Unite
“Dolore” – Après la Classe
“AAA Cercasi” – Carmen Consoli
“E’ lei” – Edoardo Bennato
“Il mio onore” – Enrico Ruggeri
“Cinture di pelle” – Laura Bono
“A solo un metro” – Luca Bussoletti (con Dario Fo)
“Giorgio” – Il Parto delle Nuvole Pesanti
“Genova Brucia” – Simone Cristicchi

Nel corso delle prossime settimane una giuria di addetti ai lavori selezionerà il brano vincitore, il quale verrà premiato sul palco di Villadose (Rovigo) domenica 24 luglio nel corso della XIV edizione di Voci per la Libertà (21/25 luglio 2011), una edizione resa ancora più significativa dalla concomitanza con il 50° anniversario della fondazione di Amnesty International, evento per il quale è in preparazione un ricco programma di appuntamenti.

Della giuria del Premio Amnesty 2011 fanno parte fra gli altri: Giò Alaimo (il Gazzettino), Roberta Balzotti (Televideo Rai), Alessandro Besselva Averame (Mucchio), Ugo Coccia (Rai International), Gianmaurizio Foderaro (Rai Radio 1), Michele Lionello (Voci Per La Libertà), Enrico Maria Magli (Radio 1, Deejay TV), Carlo Mandelli (QN – Quotidiano Nazionale, Il Giorno), Riccardo Noury (Amnesty International), Valeria Rusconi (Repubblica, Espresso), Giordano Sangiorgi (Meeting degli Indipendenti), Renzo Stefanel (Rockit), Christine Weise (Amnesty International) e Savino Zaba (Rai 1, Radio 2).

Il Premio Amnesty Italia è stato ideato nel 2003 dalla Sezione Italiana di Amnesty International e da Voci per la Libertà per celebrare ogni anno la canzone italiana che sia riuscita ad affrontare più efficacemente temi legati ad Amnesty e alle sue battaglie.

Nelle scorse edizioni il premio è stato assegnato a: “Il mio nemico” di Daniele Silvestri, “Pane e coraggio” di Ivano Fossati, “Ebano” dei Modena City Ramblers, “Rwanda” di Paola Turci, “Occhiali Rotti” di Samuele Bersani, “Canenero” dei Subsonica, “Lettere di soldati” di Vinicio Capossela e “Mio zio” di Carmen Consoli.

Per quanto riguarda il concorso dedicato ai musicisti emergenti, “Voci per la Libertà – Premio Amnesty Emergenti”, ricordiamo che il bando della manifestazione scadrà il 23 aprile 2011. Questi sono inoltre gli ultimi giorni utili per partecipare al Premio Web: i primi 30 artisti che si iscriveranno al concorso entro e non oltre il 19 marzo avranno a disposizione sul sito di Voci per la Libertà una pagina web dedicata appositamente a loro nella quale sarà possibile conoscerli, vederli, ascoltarli e votarli. Il brano più votato dai visitatori di www.vociperlaliberta.it avrà l’opportunità di accedere di diritto alla fase finale della manifestazione.

Maggiori informazioni sul Premio Amnesty Italia e sul Premio Amnesty Emergenti sono disponibili sul sito www.vociperlaliberta.it.

Carla Martelli
 
 
 
 

http://www.myspace.com/laurabono

In foto dall’alto verso il basso: Simone Cristicchi, Savino Zaba e Laura Bono.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...