“Ovunque per sempre” e “Perduto amore” sono le canzoni di San Valentino 2011

Un nome (Valentino)… un destino: sono ex aequo Valeria Valente con Ovunque per sempre e Viola Valentino con Perduto amore, le vincitrici del sondaggio sulla canzone più bella della festa degli innamorati.

Valeria Valente

Due canzoni nuove di zecca contro alcune intramontabili come  Your love is king di Sade; “elette da San Valentino” due grandi interpreti: Valeria Valente ex allieva di Amici e Viola Valentino, la cantante di Comprami e di altri numerosi successi, superano muse della pop internazionale come Mariah Carey e Tracy Chapman, un risultato senz’altro alquanto soddisfacente per le due cantanti italiane.

Per saperne di più e ascoltare le sedici canzoni che sono state messe in ballo lo scorso 11 febbraio, basta cliccare sul seguente link: https://musicaecontorni.wordpress.com/2011/02/11/san-valentino-si-tinge-di-rosa-16-dive-x-16-canzoni-fra-cui-scegliere-la-piu-bella-della-festa-degli-innamorati/

Storia di San Valentino

L’ origine della festa degli innamorati è il tentativo della Chiesa cattolica di porre termine ad un popolare rito pagano per la fertilità.

Fin dal quarto secolo A. C. i romani pagani rendevano omaggio con un singolare rito, al Dio Lupercus.

I nomi delle donne e degli uomini che adoravano questo Dio venivano messi in un’urna, mentre un bambino estraeva i nomi, opportunamente rimescolati, creando coppie che per un intero anno avrebbero vissuto in intimità affinché il rito della fertilità ed il Dio fossero onorati, rito che un anno più tardi si sarebbe celebrato nuovamente con la creazione casuale di altre coppie.

Gli antichi Padri della Chiesa, considerando immorale questa vecchia pratica, cercarono un Santo degli innamorati, per sostituire il libertino Lupercus.

Venne così trovato un candidato possibile in San Valentino, un vescovo che era stato martirizzato circa duecento anni prima.

A Roma, nel 270 d.c. il Vescovo Valentino di Interamna, fatto arrestare dall’imperatore Claudio il Gotico per persuaderlo ad abiurare ed a ritornare al paganesimo, non solo rifiutò di rinunciare alla sua Fede, ma tentò di convertire Claudio al Cristianesimo, senza riuscirci, dato che la storia sostiene che il 24 febbraio 273, Valentino fu condannato a morte.

Sembra che mentre Valentino era in prigione in attesa dell’esecuzione, si innamorò, contraccambiato, della figlia cieca del guardiano Asterius.

Valentino con la forza della sua  fede restituì miracolosamente la vista alla fanciulla e, al momento dell’addio, prima della lapidazione e della successiva decapitazione sulla Via Flaminia, le lasciò un messaggio d’addio, firmandosi “dal vostro Valentino”…frase che sopravvisse al suo autore.

La Basilica di San Valentino si trova a Terni. (settemuse.it)

Viola Valentino

 http://www.youtube.com/watch?v=yMcT3RljY4Y

(Perduto Amore – Viola Valentino)

 

http://www.youtube.com/watch?v=FKk3fry01cQ (Ovunque Per Sempre – Valeria Valente)

Alex Simone
 
 
 
 
 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...