Due chiacchiere con Michele Cammarota, musicista e discografico; nella sua Shine Sound Records, c’è anche Valeria Valente, ex allieva di “Amici”

Produttore, paroliere, musicista, Michele Cammarota nasce ventotto anni fa a Napoli e fin da piccolo la sua passione per la musica si concretizza nello studio del pianoforte, chitarra, basso, batteria, nel conseguimento del diploma in solfeggio presso il liceo musicale di Napoli e in molte altre realtà, fra cui la partecipazione all’Accademia della canzone di Sanremo, durante la quale incontra Luca Sepe, terzo classificato a Sanremo’98 nella sezione Nuove Proposte, e con cui inzia un importante sodalizio artistico. Nel 2002 Michele prende parte al Mtv rock Festival che vince con il brano Quello che sono. Negli anni, in lui matura l’esigenza di proseguire nella musica valorizzando i grandi talenti, così nel 2009 insieme a Marco Mori, decide di dar luogo all’etichetta indipendente Shine Sound Records, da cui stanno uscendo fuori nomi di giovani emergenti come Daniele Narducci e Gennaro Nocerino, entrambi reduci dalla partecipazione al programma di Rai Uno I Raccomandati.

Come mai ad un certo punto hai interrotto la tua attività di cantautore per dedicarti soltanto alla composizione e alla produzione?
In realtà non ho mai smesso, dopo aver vissuto determinate esperienze, fra le altre un lungo periodo negli Stati Uniti, intorno al 2005 ho conosciuto Marco Mori con cui ho deciso di dare luogo nel 2009 alla Shine Sound Records, etichetta discografica indipendente; per me l’essenziale è fare musica, non mi interessano le luci della ribalta, mi appaga moltissimo anche portare avanti tante giovani leve della canzone, come gli artisti di cui mi sto occupando.
  
Quali sono gli ingredienti salienti per un artista
Diciamo che credo di più nel comunicatore che nel cantante tecnico, è più importante avere un suono, qualcosa di distinguibile che rimanga nella memoria della gente.
 
Hai trascorso un lungo periodo negli States, perché li hai scelti, e cosa hai imparato da questa esperienza?
In primis ad assimilare maggiormente il rock, che in America ha le sue origini, viverlo direttamente sul posto dove è nato e continua il suo sviluppo, è impagabile e unico.
 
Che tipo di musica ascolti?
Ascolto di tutto ma ho una forte predilezione per il rock, il blues e il soul.
  
Come selezioni i tuoi talenti? Quali sono i criteri di scelta?  Premetto che amo principalmente fare musica in ambito internazionale, il mio obiettivo è il mercato inglese, tuttavia si procede a piccoli passi, per adesso mi occupo anche di chi mi richiede un aiuto, pertanto offro un servizio, ovviamente filtrato con la mia esperienza e il mio gusto, in accordo con gli artisti con cui lavoro.
 
A quale artista della tua “scuderia” tieni maggiormente?
Credo in tutti i miei artisti ma il mio giovane di punta è Daniele Narducci, un mix di grande professionalità e maturità, nonostante abbia soltanto diciannove anni.
 
Se tu potessi appropriarti di quattro artisti appartenenti alle major discografiche, chi sceglieresti?
Steve Tyler degli Aerosmith, Prince, Lenny Kravitz e i Muse.
 
Qual è la tua ambizione più grande?
Portare avanti la mia vita con la musica, cercando di affermarmi democraticamente, la musica dopotutto ci racconta, ed è giusto viverla nella maniera più onesta possibile.
 
 Alex Simone 
 
  http://www.viddler.com/explore/tubetv/videos/10/ (performance di Daniele Narducci e Valeria Valente: due artisti di Michele Cammarota)
 
 
 
Annunci

13 thoughts on “Due chiacchiere con Michele Cammarota, musicista e discografico; nella sua Shine Sound Records, c’è anche Valeria Valente, ex allieva di “Amici”

  1. ho avuto l’ occasione di collaborare con michele, è un grandissimo artista con una delle personalità e delle sensibilità piu belle che io abbia mai visto…Merita questo ed altro, successi e soddisfazioni, un vero professionista con una grande integerrimità che non si piega a logiche che vadano a sfavore del talento ma si batte e opera sempre in prima linea per valorizzarlo…

    • ho avuto modo di ascoltare molti lavori di Michele Cammarota e forse ci troviamo davanti uno dei più grandi talenti che abbia avuto la musica italiana moderna.
      Non lo conosco direttamente ma,da amatore musicale e musicista dilettante e appassionato di articoli musicali,mi sembra di capire che sia anche una persona dotata di grande sensibilità ed umanità. Complimenti per il sito,davvero molto ben curato e,finalmente,non con i soliti articoli

      Riccardo Malesi

  2. Grazie Riccardo,
    Michele ha una sensibilità fuori dal comune ed è appassionato del suo lavoro, non a caso è un mio carissimo amico e non posso che darti atto delle tue considerazioni a suo riguardo.
    Ti ringrazio oltretutto per i complimenti che fai al mio lavoro e al mio sito.
    Alex Simone

    • Esco un po’ fuori dal coro, (tra l’altro un coro costituito da gran parte amici dell’ “artista” in questione):
      copiando parte dell’articolo:
      “negli anni,in lui matura l’esigenza di proseguire nella musica valorizzando i grandi talenti, così nel 2009 insieme a Marco Mori, decide di dar luogo all’etichetta indipendente Shine Sound Records”… ma da cosa è nata questa esigenza?Valorizzare grandi talenti ancor prima di essere artisticamente valorizzato?Diciamo piuttosto che l’esigenza è stata un’ alternativa al successo mai arrivato, e dunque che permettesse di restare in ambito musicale da una facciata del tutto economica.
      Avendo moneta da spendere, si è deciso di investirla in altro modo, sperando di concretizzare quanto più possibile di ciò che non lo si è concretizzato finora. Saluti.

  3. Con i soldi, giustamente non è stata un’esigenza quella di scoprire nuovi talenti, visto che il primo talento dovevi essere tu. Evidentemente è stata un’alternativa ad un successo non arrivato.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...