Appuntamento con il concerto di Natale di Ian Anderson dei Jethro Tull

Giovedì 9 dicembre 2010 presso il Creberg Teatro, ritorna a Bergamo una delle più grandi leggende della musica moderna, colui che ha introdotto alla fine degli anni ’60 il flauto traverso nel rock con la celebre formazione dei Jethro Tull.

Ian Anderson, figura di straordinario carisma per la musica del Novecento, si esibirà in un concerto speciale di rivisitazione degli evergreen dei Jethro Tull ma anche di popolarissimi brani del patrimonio classico.

Per questo progetto, pensato esclusivamente per il Natale, Ian sarà alla guida di una formazione inedita: un misto di rock e classico, con una band elettrica, e il versatile ensemble di archi Sturcz Quartet direttamente dall’Ungheria.

E’ una “strenna natalizia” di grande successo, come hanno dimostrato i numerosi concerti orchestrali che hanno portato Ian a suonare in luoghi prestigiosi come l’Olympia di Parigi.

I Jethro Tull incarnano una delle più significative rivoluzioni della storia del rock con l’uso da parte di Ian Anderson del flauto traverso; la sua postura del fenicottero è una sorta di immagine sacra per tutti gli amanti della buona musica.

Più di 20 album, 50 milioni di copie vendute, migliaia e migliaia di concerti, una nutrita discografia dal 1968, un lunghissimo rapporto con il pubblico italiano che dai primi anni ’70 ha sempre accolto con amore gli alfieri del progressive-rock. Da sempre aperto a tutte le influenze musicali, passate e presenti, occidentali e orientali, Ian sarà di nuovo a Bergamo – dopo il memorabile concerto dei Jethro Tull nell’estate 2009 – per la prima delle tre date italiane, unica in Lombardia.

Con gli archi dello Sturcz Quartet – ensemble di musicisti provenienti dalle orchestre sinfoniche di Budapest – e la rock band in formazione specifica per concerti orchestrali, Ian Anderson dà vita ad un concerto in due percorsi intrecciati, uno piu’ classico e l’altro legato ai Jethro Tull. Ad arricchire il repertorio si aggiungono le suggestioni del Natale, con brani della tradizione anglosassone e originali composti da Anderson, tratti da The Christmas Album dei Jethro Tull (2003). La scaletta comprenderà una serie di  tradizionali inglesi ma anchele acclamate Christmas Song, Bourée e Another Christmas Song, con denominatore comune il Natale.

Synpress 44

http://www.iananderson.com 

www.crebergteatro.it

http://www.ticketone.it (prevendita biglietti)


 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...