Lino Cannavacciuolo in Pausilypon, il nuovo magnificente album

Si narra che il violino sia lo strumento del Diavolo e Niccolò Paganini rappresenti per eccellenza questo connubio: non è l’uomo a suonare lo strumento, ma lo strumento stesso ad impadronirsi del corpo umano.

Nel caso di Lino Cannavacciuolo non sappiamo chi venga eseguito per primo, ma abbiamo una grande certezza: l’artista di Pozzuoli è capace di generare melodie ben distanti dalle regole accademiche, trasportando l’ascoltatore verso una nuova dimensione che sta a metà tra il sogno e la realtà.

Tutto questo è Pausilypon, il quarto album di Cannavacciuolo, che si conferma uno dei maggiori esponenti della musica etnica italiana. Il disco viene concepito come luogo di riparo dal dolore e dalle sofferenze del mondo, in un percorso interiore che trova sfogo nel magico violino elettronico, cuore e mente del Maestro partenopeo, e filo conduttore della sua opera.

Le melodie alternano un ritmo etnico, proprie della nuova Napoli che abbraccia il Mediterraneo ricco di vitalità e scambi, ed uno epico mescolato ad alcuni tocchi di rock. Sullo sfondo, gli arrangiamenti dell’orchestra Collegium Philarmonicum accompagnata dalla batteria di Agostino Marangolo, dal basso di Gigi De Rienzo e dalla chitarra di Ernesto Nobili.

Pausilypon è il disco della maturità: Cannavacciuolo aveva già incantato il pubblico con Aquadia e Segesta, ma in questo lavoro porta attenzione sui testi, curati anche da Raiz (ex Almanegretta) e cantati dalle meravigliose voci di Luisa Cottifogli e dell’ormai inseparabile Elena Ledda.

“Flour que neis” in lingua provenzale, “Alef” in ebraico e “I te sento” in napoletano, sintetizzano un album poliglotta, ultima tappa di un cammino iniziato al conservatorio di San Pietro a Majella di Napoli e consolidatosi negli anni ’80 grazie all’incontro con Peppe Barra con cui si affermerà al grande pubblico nel decennio successivo.

Luca Cipriano

http://www.linocannavacciuolo.it/

http://www.myspace.com/linocannavacciuolo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...