Enrico Ruggeri riparte da “La notte delle fate”

Enrico Ruggeri torna in hit parade con “La notte delle fate“, singolo tratto dal nuovo album “La ruota.

L’artista muove i primi passi nell’ambito della musica italiana all’inizio degli anni ’70, facendo parte
del gruppo vocale “I Decibel”; ma è proprio alla fine di questo decennio, che incide il suo primo pezzo di
successo: “Contessa” con il quale partecipa al Festival di Sanremo del 1980.

Enrico Ruggeri nel 1985

Gli anni ’80 sono per Ruggeri il vero consolidamento della popolarità: tra i lavori di punta ricordiamo
l’interpretazione di una grande cover portata al successo da Loredana Bertè  “Il mare d’inverno”; e la vittoria
al Festival di Sanremo del 1987 con il brano “Si può dare di più” insieme a Gianni Morandi e Umberto Tozzi.

Negli anni ’90, il musicista riscopre la sua anima rock, incidendo nuovi album e vendendo numerosissime copie, in particolare con l’album Peter Pan del 1991, che in pochissime settimane si aggiudica quattro dischi di
platino.

Successivamente Enrico Ruggeri incide numerosi album con la collaborazione della moglie e direttore d’orchestra Andrea Mirò,
ricoprendo anche il ruolo di conduttore televisivo, in trasmissioni molto particolari e di notevole successo.

Lo scorso febbraio, prende parte alla 60° edizione del Festival di Sanremo, con il brano “La notte delle fate”, una dedica molto poetica alle donne, abbinata ad una musica particolarmente elettrizzante. Questo brano è contenuto nel suo nuovo album, “La Ruota”, che si trova da qualche settimana stabile intorno alla ventottesima posizione degli album più venduti in Italia; il cd contiene 12 brani inediti composti dall’artista assieme alla moglie Andrea Mirò, che lo ha accompagnato durante le serate sanremesi in veste di direttore d’orchestra.

“La Ruota” è un album certamente molto vissuto, perché troviamo un mix di tutte le sfaccettature di Ruggeri,
che vanno dagli anni ’70 ad oggi, è caratterizzato inoltre da una freschezza di brani che lo rende molto
piacevole all’ascolto, forse proprio per la composizione a “tavolino quotidiano”, a quattro mani, con la persona
amata.

Le tematiche principali del disco toccano l’universo femminile, la ciclicità della vita e il modo generale dell’artista
di vedere la realtà.
Non c’è che dire, Enrico anche stavolta ha saputo stupire realizzando un ottimo lavoro; adesso speriamo in una
fortunata tourneè di concerti e in una buona vendita del disco!         Simone Campolongo

Jacquette del nuovo album di Ruggeri

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...